Gclub Logo

GClub è la tua palestra a Vimercate!

Vieni a trovarci! ad aspettarti troverai sale fitness, piscina, spa e un beauty center per prenderti cura di te.

In forma, divertendosi!
Passione, professionalità e tecnologia GClub.

039 668461 Via Torri Bianche, 22 – Vimercate (MB) 20871 LUN – VEN: dalle 7.00 alle 22.00 SAB: dalle 8.00 alle 18.00 DOM: dalle 8.00 alle 14.00

Seguici sui nostri social

Neofita della palestra? Parola d’ordine: semplicità – Riccardo Redina P.T.

Quando si entra in palestra per la prima volta ci si trova in un mondo completamente nuovo.
Macchinari, pesi liberi, tapis roulant, cyclette… Cavi, manubri, dischi, bilancieri…
Ci si potrebbe trovare spaesati sulla scelta degli attrezzi da utilizzare durante l’ora di allenamento.
A tal proposito scrivo questo post, nel quale darò qualche suggerimento su come affrontare l’ingresso nel mondo dei pesi.

Parola d’ordine: “semplicità”.

Come personal trainer ritengo che la semplicità sia la chiave per iniziare una programmazione muscolare di successo.

Ricordo che queste righe sono rivolte ai neofiti, quindi persone che entrano in palestra per la prima volta, o che in palestra fanno altre attività e vogliono iniziare un programma di allenamento con i pesi.

Inizio col dire che la cosa fondamentale su cui bisogna iniziare a lavorare è la consapevolezza dei movimenti del proprio corpo e dei muscoli che si utilizzano per compierli. Per questo motivo iniziare con esercizi semplici è fondamentale.
Le macchine isotoniche, ovvero i classici macchinari che trovate in palestra, hanno i loro pro e contro come tutte le cose, ma, visto che mi rivolgo ad un pubblico neofita, sfrutto i loro pro dicendo che la loro linea di movimento guidata aiuta l’utente nella comprensione dell’esercizio e nella gestione del carico utilizzato.
Come primo step consiglio un esercizio per gruppo muscolare, 3 serie da 15 ripetizioni con basso carico e un recupero non inferiore a un minuto.
Successivamente, quando la percezione dei muscoli allenati sarà consolidata, si cambierà impostazione di allenamento con una progressione della scheda.

Prima di iniziare la sessione di allenamento consiglio di rivolgersi al personal trainer o all’istruttore per un aiuto, in modo da essere sicuri di svolgere l’attività fisica con sicurezza ed efficacia.
La seduta di allenamento può iniziare con una serie di movimenti a corpo libero o con una piccola resistenza elastica per preparare il corpo ai successivi esercizi con sovraccarico. Se necessario si possono eseguire anche esercizi di mobilità e stretching.

Come inizio consiglio di partire dai grandi muscoli, schiena e petto, con esercizi che coinvolgono anche le braccia. Ad esempio la lat machine per la schiena/braccia e la chest press per il petto/braccia sono dei macchinari efficaci, di facile utilizzo e rapidi da impostare.

Passiamo alle gambe: la leg press e la rear kick coinvolgono la maggior parte dei muscoli degli arti inferiori e, come scritto in precedenza, per questo periodo di training un lavoro sulla totalità della gamba è preferibile ad un lavoro sui singoli distretti (cosa che verrà fatta in progressione successivamente).

Adesso che il grosso è stato fatto, consiglio di concentrarsi sui muscoli più piccoli, braccia e spalle.

L’utilizzo dei manubri o dei cavi per i movimenti di flessione ed estensione delle braccia va benissimo.
In questo modo si alleneranno i bicipiti e i tricipiti.
Per quanto riguarda le spalle il movimento da eseguire è una spinta verticale. In questo caso la shoulder press è adatta a questo movimento e ne facilita il gesto.
A questo punto non rimangono che gli addominali. Supini su un tappetino i crunch a corpo libero sono un ottimo esercizio per imparare la percezione del lavoro su questi muscoli.

Quanto descritto è un mio consiglio per un primo approccio ai pesi molto semplice ed efficace.

Riccardo Redina
Personal Trainer

r.redina@gclubtorribianche.it

Cell: 347-8079820

riccardo_pt