Gclub Logo

GClub è la tua palestra a Vimercate!

Vieni a trovarci! ad aspettarti troverai sale fitness, piscina, spa e un beauty center per prenderti cura di te.

In forma, divertendosi!
Passione, professionalità e tecnologia GClub.

039 668461 Via Torri Bianche, 22 – Vimercate (MB) 20871 LUN – VEN: dalle 7.00 alle 22.00 SAB: dalle 8.00 alle 18.00 DOM: dalle 8.00 alle 14.00

Seguici sui nostri social

I falsi miti dell’allenamento femminile – Fabio Giambelli P.T.

Ciao a tutte!

In occasione dell’8 marzo Festa della Donna, vorrei regalarvi alcune indicazioni pratiche per l’allenamento.

Proverò a sfatare cinque falsi miti che riguardano il cosiddetto allenamento “al femminile”:

  1. L’allenamento con i pesi fa diventare le donne troppo grosse e mascoline;
  2. Allenare un determinato gruppo muscolare permette di perdere peso in quell’area specifica;
  3. Per dimagrire è meglio allenarsi a digiuno o è meglio non mangiare subito dopo l’allenamento;
  4. Le donne devono optare per esercizi diversi rispetto a quelli degli uomini;
  5. Ci sono esercizi miracolosi studiati appositamente per le donne.

I punti che vi ho appena elencato sono tutte frasi che sicuramente almeno una volta avrete già sentito o letto da qualche parte.
In questo articolo cercheremo di capire insieme il motivo per cui queste teorie sono in realtà quasi del tutto infondate e possono addirittura essere controproducenti e ostacolare il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

  1. L’allenamento con i sovraccarichi non può far diventare una donna troppo mascolina per il semplice motivo che una donna non ha un set ormonale idoneo per diventare “grossa”. La donna produce infatti solo il 10% del testosterone di un uomo e, se si considera che anche per gli uomini risulta difficile diventare muscolosi sollevando pesi, si può facilmente capire che per le donne le probabilità di diventare troppo mascoline solo con l’allenamento è praticamente impossibile.
  2. Il dimagrimento localizzato è ancora un argomento abbastanza discusso e non ci sono evidenze scientifiche che lo confermino o smentiscano. L’unica cosa certa è che fare migliaia di addominali o, peggio ancora, esercizi saltando per un’ora rischia di peggiorare la situazione: c’è la possibilità di aumento di ritenzione idrica e infiammazione, con conseguente cellulite.
  3. Allenarsi a digiuno o non mangiare dopo l’allenamento funziona solo se così si riesce a creare un deficit calorico, cioè se si riescono a consumare più calorie di quelle che si mangiano.
  4. Uno squat fatto da un uomo o da una donna rimane sempre uno squat, una trazione rimane sempre una trazione: quello che potrebbe essere utile cambiare tra l’allenamento di uomo e quello di una donna non sono gli esercizi in sé, ma la loro programmazione.
  5. Quando sentite dire “Questo esercizio è miracoloso! Aumenta il metabolismo! Riduce il girovita!” e altre frasi del genere… non credeteci, non ci sono esercizi miracolosi. Per ottenere dei risultati bisogna impegnarsi e fare fatica.

Spero che questo articolo vi sia stato utile.
Per qualsiasi informazione non esitate a contattarmi. Di seguito i miei recapiti.

Fabio Giambelli
Personal Trainer

f.giambelli@gclubtorribianche.it

Cell: 348-7234433

fabio.personaltrainer